capodanno hotel centro verona

Capodanno da noi! Un po' di informazioni utili!

Gentili Amici! Capodanno ormai è alle porte e moltissimi di Voi stanno per arrivare nei nostri Hotels Martini & Piccolo per trascorrere San Silvestro in nostra compagnia! Approfitto allora per darvi un po' di informazioni utili :-) Se arrivate da noi con la vostra vettura ricordate che l'uscita migliore dell'Autostrada per raggiungerci è VERONA NORD sulla A22. Se venite dalla A4 Milano-Venezia dovete prendere lo svincolo dell'Autobrennero, direzione Trento, e uscire dopo 1 km! Per parcheggiare una volta giunti a destinazione non preoccupatevi: all'esterno degli Hotels c'è un sacco di posteggio gratuito. Se poi volete mettere la macchina in garage sappiate che se avete prenotato direttamente con noi (al telefono o su internet) il garage ve lo diamo in omaggio. Se avete prenotato su un portale il costo è di 8,00 Euro a notte. Le camere sono disponibili a partire dalle ore 14 del giorno di arrivo e vanno lasciate alle 11 del giorno di partenza (il 1° Gennaio alle 12). Se desiderate tenere la camera fino alle ore 14 fatelo presente al momento del vostro arrivo in Hotel e con un supplemento di 20 Euro vi diamo questa possibilità. Se venite in treno e avete pochi bagagli non sprecate i soldi del Taxi, siamo a 400 metri dalla Stazione di Verona Porta Nuova, una passeggiata di 5 minuti. Sia all'Hotel Martini che all'Hotel Piccolo potete usufruire della connessione internet wifi che è gratuita se avete prenotato direttamente con noi. Se invece avete prenotato su un portale il costo è di 5,00 Euro per 24h di utilizzo. La colazione è aperta dalle 7 alle 10 di mattina (il 1° Gennaio dalle 8 alle 11). Se siete colti da una improvvisa voglia di coccole vi portiamo la colazione in camera, c'è da pagare un piccolo extra di 8,00 euro a camera. Se la notte del 1° Gennaio rientrate in Hotel infreddoliti presso la Hall dell'Hotel Martini è possibile utilizzare un bollitore per farsi una bella tazza di te o caffè gratuita, così come gratuito è il nostro deposito bagagli e l'utilizzo della bellissima Sala Fitness dell'Hotel Piccolo. Che altro dire... Per qualsiasi dubbio chiamateci allo 045 569400 e per qualsiasi richiesta durante il vostro soggiorno non esitate a chiedere! Faremo il possibile per cercare di soddisfarvi! Vi aspettiamo presto!!!

Read More
Cosa ci riserva l'inverno in arrivo?

Cosa ci riserva l'inverno in arrivo?

L'autunno, almeno inteso nella sua forma più scenografica, quella delle foglie colorate che rendono magica l'atmosfera di VERONA, sta volgendo al termine.

Gli alberi si stanno completamente spogliando dei loro stupendi abiti autunnali e i rami nudi e neri sono il prologo dell'inverno.

Il dibattito in merito ai mesi invernali in questi giorni è quanto mai acceso:

settimane bianche sì/settimane bianche no;
sciare in Italia no/sciare in Austria sì;
Natale in famiglia ma solo coi parenti più stretti, Natale al ristorante.

Come di consueto da quando è iniziata questa situazione è difficile fare previsioni su cosa ci riserveranno i prossimi mesi, tuttavia anche noi di HOTELSVERONA vorremo esprimere il nostro punto di vista in merito. Purtroppo gli operatori turistici non hanno voce in capitolo quando si tratta di prendere decisioni che riguardano la loro materia di competenza, però non si sa mai: magari qualcuno di importante ci leggerà e troverà interessanti e condivisibili le nostre considerazioni.

Da sciatori appassionati, onestamente, non riteniamo possibile che quest'anno la stagione sciistica si potrà svolgere: lo sci nella sua forma "concettuale" è uno sport individuale che si pratica all'aperto, ma nella sua realizzazione pratica è uno sport di gruppo che necessita di infrastrutture importanti dove migliaia di persone si accalcano in spazi limitati e in cui è impossibile pensare di mantenere le distanze. Anche se sono state predisposte delle linee guida, è impensabile che sia possibile attuarle soprattutto se dobbiamo pensare a farlo in modo economicamente sostenibile. Naturalmente siamo vicini ai nostri colleghi delle destinazioni montane e ai gestori degli impianti e ci auguriamo che ricevano i giusti risarcimenti per i mancati introiti. Lo stesso discorso vale, purtroppo, per le destinazioni termali o per i Parchi tematici.

In una situazione di contagi sotto controllo (come quella verso la quale ci stiamo avviando grazie a questo mese di restrizioni), invece, riteniamo che lasciare le persone libere di spostarsi fra le Regioni non costituisca un pericolo. In questi mesi abbiamo accolto nei nostri HOTELS numerosi viaggiatori e nessuno di essi ha manifestato sintomi di malessere. Tutti quanti, d'altro canto, hanno dimostrato grande scrupolo e si sono attenuti rispettosamente alle norme di comportamento previste all'interno degli esercizi commerciali: mai in tutti questi mesi abbiamo dovuto richiamare ospiti senza mascherina o far notare che non veniva rispettato il distanziamento. I viaggiatori sono attenti e consapevoli: non viaggiano se sono malati, se pensano di essere venuti a contatto con il virus disdicono (gratuitamente) la loro prenotazione e, soprattutto, hanno appreso le metodologie corrette di comportamento.

Dal nostro punto di vista, quindi, i normali flussi turistici diretti verso le città d'arte (ma anche verso le aree rurali o i piccoli borghi) sono assolutamente gestibili. Non tutti gli italiani si sposteranno per turismo in questa situzione difficile, ma chi si sente sicuro e ha voglia di un break deve essere libero di poterlo fare. Naturalmente sul territorio dovrà trovare delle amministrazioni ben organizzate, pronte a dispiegare anche durante le festività le risorse necessarie a garantire flussi corretti nei centri storici e accessi sicuri nei locali pubblici, nei Musei e sui mezzi di trasporto.

Insomma, dal nostro punto di vista non è il turismo in sè a costituire un pericolo. Il turismo può essere goduto in forma sicura.
Lo sforzo dei nostri amministratori non deve essere indirizzato ad impedire, bensì a regolamentare e a garantire sicurezza con il rispetto delle norme che sono già state predisposte.

Rimaniamo in attesa di sviluppi e ci aggiorniamo! 



Read More
Scrivici