Arena di Verona

Offerta Opera Lirica

Sei un appassionato di Opera Lirica e non vuoi perdere l'occasione di assistere al grandioso spettacolo che solo l'Arena di Verona è in grado di offrire con le sue maestose rappresentazioni? Noi della Piccolo Hotel Srl abbiamo preparato un'offerta tutto compreso adatta alle tue esigenze!! Con l'Offerta Opera & Verona avrai la possibilità di pernottare presso uno dei nostri 3 alberghi, ritirare direttamente alla Reception i biglietti che avremmo provveduto ad acquistare per te, cenare prima della rappresentazione presso il nostro Risto&Pizza Lido con uno sfizioso Menu Pre Opera, avere un passaggio gratuito fino all'Arena con il nostro Bus Navetta sia prima che dopo la rappresentazione e ricevere in omaggio un cd con le arie delle Opere più famose! Quindi... Cosa aspetti!!! Puoi verificare la disponibilità e prenotare direttamente il tuo pacchetto Opera & Verona sul nostro sito internet www.hotelsverona.it cliccando sul pulsante verifica disponibilità! Buon divertimento!!

Read More

Aida

Aida, una principessa etiope, è catturata e condotta in schiavitù in Egitto. Radamés, un comandante militare, è combattuto nella scelta tra il suo amore per Aida e la sua fedeltà al Faraone. A complicare ulteriormente le cose, Radamés è amato da Amneris, la figlia del Faraone, ma non ricambia il sentimento della principessa.  

Atto I [modifica]

Scena I: Sala del palazzo del Re a Menfi.
Aida, figlia del Re di Etiopia Amonasro, vive a Menfi come schiava; gli egizi l'hanno catturata durante una spedizione militare contro l'Etiopia ignorando la sua vera identità. Suo padre ha organizzato una incursione in Egitto per liberarla dalla prigionia. Ma fin dalla sua cattura, Aida si è innamorata del giovane guerriero Radamés, che a sua volta la ama (Radamés: "Se quel guerrier io fossi... Celeste Aida"). Aida ha una pericolosa rivale, Amneris, la figlia del Re d'Egitto (duetto, Radamés e Amneris: "Quale insolita fiamma nel tuo sguardo!"). Giunta Aida, Amneris intuisce che possa essere lei la fiamma di Radames e falsamente la consola dal suo pianto(terzetto, Aida, Amneris e Radamés: "Ohimè! di guerra fremere l'atroce grido io sento"). Appare il re con gli ufficiali e Ramfis, che introduce un messaggero, recando le notizie dal confine. Aida è preoccupata: suo padre sta marciando contro l'Egitto. Alla fine il re dichiara che Radamés è stato scelto da Iside come comandante dell'esercito che combatterà contro Amonasro (inno di battaglia: "Su! del Nilo al sacro lido"). Il cuore di Aida è diviso tra l'amore per il padre e la patria e l'amore per Radamés (Aida: "Ritorna vincitor!").
Scena II: Interno del tempio di Vulcano a Menfi.
Cerimonie solenni e danza delle sacerdotesse (coro delle sacerdotesse: "Immenso Fthà del mondo"). Investitura di Radamés come comandante in capo (preghiera, Ramfis e coro: "Nume, custode e vindice di questa sacra terra").  

Atto II [modifica]

Scena I: Una sala nell'appartamento di Amneris.
Danze festose e musica nelle stanze di Amneris (coro di donne: "Chi mai fra gl'inni e i plausi erge alla gloria il vol" e la celebre Danza degli schiavi Mori). Amneris riceve la sua schiava Aida e ingegnosamente la spinge a dichiarare il suo amore per Radamés, mentendole dicendo che Radamés è morto in battaglia; la reazione di Aida alla notizia la tradisce rivelando il suo amore per Radamés (Amneris e Aida: "Fu la sorte dell'armi a' tuoi funesta, povera Aida" Aida: "Amore, amore! Gaudio, tormento"). Amneris, scoperto il suo amore, la minaccia: ella è figlia del Faraone. Con orgoglio Aida dice che anche lei è figlia di re, ma se ne pente ben presto. Risuonano da fuori le trombe della vittoria. Amneris obbliga Aida a vedere con lei il trionfo dell'Egitto e la sconfitta del suo popolo (Alla pompa che s'appresta, meco o schiava assisterai). Aida è disperata, e chiede perdono ad Amneris (..questo amore che t'irrita nella tomba spegnerò).
Scena II: Uno degli ingressi della città di Tebe.
Radamés torna vincitore (coro, Re e popolo: "Gloria all'Egitto"). Marcia trionfale. Il faraone decreta che in questo giorno il trionfatore Radamés potrà avere tutto quello che desidera. I prigionieri etiopi sono condotti alla presenza del re; Amonasro è uno di questi: Aida immediatamente accorre ad abbracciare il padre, ma le loro vere identità sono ancora sconosciute agli egizi. Amonasro infatti dichiara che il re etiope è stato ucciso in battaglia (Amonasro: "Quest'assisa ch'io vesto vi dica"). Radamés per amore di Aida usa l'offerta del re per chiedere il rilascio dei prigionieri. Il re d'Egitto, grato a Radamés, lo proclama suo successore al trono concedendogli la mano della figlia Amneris; fa inoltre rilasciare i prigionieri ma fa restare Aida e Amonasro come ostaggi per assicurare che gli etiopi non cerchino di vendicare la loro sconfitta.  

Atto III [modifica]

Scena: Le rive del Nilo, vicino al tempio di Iside.
(Coro dei sacerdoti e delle sacerdotesse: "O tu che sei d'Osiride...") Amonasro e Aida sono tenuti in ostaggio (aria, Aida: "O cieli azzurri"); il re etiope costringe la figlia a farsi rivelare da Radamés la posizione dell'esercito egizio (duetto, Aida e Amonasro: "A te grave cagion m'adduce"). Radamés ha solo apparentemente consentito di diventare il marito di Amneris, e fidandosi di Aida, durante la conversazione le rivela le informazioni richieste dal padre (duetto, Radamés e Aida: "Pur ti riveggo mia dolce Aida"). Quando Amonasro rivela la sua identità e fugge con Aida, Radamés, disperato per avere involontariamente tradito il suo re e la sua patria, si consegna prigioniero al sommo sacerdote (terzetto, Amonasro, Aida e Radamés: "Io son disonorato!").  

Atto IV [modifica]

Scena I: Sala nel palazzo del Re; andito a destra che conduce alla prigione di Radamés.
Amneris desidera salvare Radamés ("L'aborrita rivale a me sfuggìa"), ma lui la respinge (duetto, Amneris e Radamés: "Già i Sacerdoti adunansi / Arbitri del tuo fato"). Il suo processo ha luogo fuori dal palcoscenico; egli non parla in propria difesa, mentre Amneris, che rimane sul palco, si appella ai sacerdoti affinché gli mostrino pietà. Radamés viene condannato a morte per tradimento e sarà sepolto vivo. Amneris maledice i sacerdoti mentre Radamés viene portato via (scena del processo, Amneris, Ramfis e coro: "Spirto del Nume, sovra noi discendi!").
Scena II: L'interno del tempio di Vulcano e la tomba di Radamés; la scena è divisa in due piani: il piano speriore rappresenta l'interno del tempio splendente d'oro e di luce, il piano inferiore un sotterraneo.
Aida si è nascosta nella cripta per morire con Radamés (duetto, Radamés e Aida: "La fatal pietra sovra me si chiuse"). I due amanti accettano il loro terribile destino (Radamés: "Morir! sì pura e bella!"), dicono addio al mondo e alle sue pene, e aspettano l'alba ("O terra addio, addio valle di pianti"), mentre Amneris piange e prega sopra la loro tomba durante le cerimonie religiose e la danza di gioia delle sacerdotesse (coro di sacerdoti e sacerdotesse: "Immenso Fthà").

Read More

Prenotazione camere a Verona in occasione della Stagione Lirica

Salve amici, se desiderate recarvi a Verona in occasione della prossima stagione Lirica, è possibile prenotare fin da ora la Vostra camera presso uno dei nostrei 3 Hotels: Hotel Martini, Hotel Piccolo e Hotel Porta Palio. Prenotando in anticipo potrete usufruire di tariffe particolarmente vantaggiose!
Ad esempio chi volesse prenotare entro la fine di maggio troverà per il fine settimana (venerdì e sabato) la stessa tariffa degli altri giorni di Opera, e la domenica ad un prezzo sempre molto scontato!
Vi ricordo inoltre che pensiamo noi ad acquistare i Vostri biglietti per assistere agli spettacoli, che forniamo un servizio navetta gratuito di andata e ritorno dall'Arena in occasione delle rappresentazioni e che è possibile usufruire di mezza pensione presso il nostro ottimo Risto&Pizza Lido.
Quindi che dire...? Vi aspettiamo presto a Verona!!
www.hotelsverona.it


Read More
Genießen Sie die Aufführung der Oper in der Arena von Verona im Sommer 2020!

Genießen Sie die Aufführung der Oper in der Arena von Verona im Sommer 2020!

Jeden Sommer finden in der prächtigen Arena di Verona das Opernfestival, das im Jahr 1913, vor mehr als einhundert Jahren, zum ersten Mal aufgeführt wurde. Die Opernfestspiele sind ein wichtiges Event, das jedes Jahr Tausende von Opernmusikliebhabern in die Stadt lockt. Verdis Aida ist zweifellos das am meisten aufgeführte Stück. Im Jahr 2020 wird es auf der Bühne auch geben: Cavalleria Rusticana, I Pagliacci, Turandot, Nabucco und besondere Gäste wie Jonas Kaufmann und Placido Domingo, und besondere Ereignisse wie Roberto Bolle, eine Beethoven-Nacht und Stars of Opera-Nacht. Erleben Sie mit HOTELSVERONA die majestätische Show der Oper in der Arena! Buchen Sie jetzt Ihr HOTEL im Herzen von Verona und entdecken Sie unsere besonderen Serviceleistungen für Opernliebhaber, wie das Pre-Opera-Dinner und die kostenlose Hin- und Rückfahrt mit dem Shuttlebus zur Show!




Read More
I vantaggi di PRENOTARE DIRETTAMENTE il tuo HOTEL!

I vantaggi di PRENOTARE DIRETTAMENTE il tuo HOTEL!

Avete voglia di vacanza? Non vedete l’ora di partire? Ottimo!
Se avete TEMPO e SOLDI a sufficienza... non vi resta altro che PRENOTARE L'ALBERGO
 
HOTELSVERONA vi fornisce qualche UTILE SUGGERIMENTO in merito a COME PRENOTARE IL VOSTRO HOTEL per aver diritto innanzitutto a un PREZZO PIU' BASSO e, secondariamente, a VANTAGGI EXTRA, gratuiti o comunque molto economici!

Per PRENOTARE non affidatevi ai siti di comparazione e neppure ai portali di prenotazione internazionali!
Dovete fare esattamente l'opposto di quello che vi dice la pubblicità in televisione! 
Nessuno nega che questi strumenti siano utili: aiutano a farsi un'idea delle alternative di soggiorno della destinazione e dei prezzi applicati nel periodo in cui volete soggiornare.
TUTTAVIA (e questo TUTTAVIA è grande come una casa) il cliente che prenota l'albergo tramite i CONTATTI DIRETTI (sito internet proprietario, telefono, email, WhatsApp), ha più vantaggi rispetto a chi prenota su questi siti! Una coccola in più, riservata SOLO ED ESCLUSIVAMENTE a chi premia la professionalità dell'albergatore! 
E attenzione: PRENOTARE DIRETTAMENTE, a parità di condizioni, non deve MAI costare di più! 
La spesa deve essere uguale (nel peggiore dei casi) oppure leggermente inferiore (come facciamo noi di HOTELSVERONA) a quella dei portali online e dei siti di comparazione!
Se al telefono con l'Hotel, a parità di condizioni, vi dicono un prezzo più alto di quello trovato online... CAMBIATE HOTEL! 


Una volta effettuata una prenotazione diretta (e quindi dopo aver stabilito un contatto privilegiato), telefonate alla reception prima del vostro arrivo in hotel! 
A volte una telefonata permette di anticipare il check-in rispetto all’orario concordato: magari, infatti, la camera è già pronta e in hotel vi accoglieranno subito a braccia aperte.
Allo stesso modo potete chiedere anche il posticipo del check-out. Il vostro volo è in ritardo? Avete un appuntamento a cui non volete rinunciare? Se la camera non è prenotata, per i gestori non sarà un problema attendere qualche ora in più la vostra partenza, o potrebbero addirittura venirvi incontro dandovi una piccola sistemazione di comodo.
Ugualmente potreste chiedere anche un upgrade della stanza. Vi sembra una cosa impossibile? Non è detto! Un bravo albergatore farebbe di tutto per il benessere dei suoi ospiti diretti: un upgrade potrebbe costare molto meno di quello che pensate!

Una volta giunti in Hotel non abbiate paura di chiedere tutti i servizi presenti in struttura che sono a vostra disposizione gratuita (o con un piccolo extra)! 
Potreste scoprire che ritagliare il soggiorno sulle vostre esigenze specifiche è facile ed economico, perchè la professionalità di chi vi ospita ha gia previsto e anticipato i vostri bisogni.

In conclusione, quindi, AFFIDATEVI A DEI PROFESSIONISTI!
Al giorno d'oggi la tecnologia permette a chiunque di fare da solo, ma rivolgersi a uno specialista per avere un servizio migliore e le condizioni più vantaggiose è sempre la scelta migliore! 




Read More
Nel cuore dell'Autunno a Verona

Nel cuore dell'Autunno a Verona

Passano le settimane e ci addentriamo sempre più nel cuore dell'autunno!

L'autunno è una stagione dai forti contrasti: quando mostra il suo lato migliore regala scenari incomparabili, spettacoli di colori che non si possono godere nelle altre stagioni.

Certo, quando non gli gira per il verso giusto sa essere piuttosto esasperante: quelle giornate grigie di pioggerella incessante sono abbastanza insopportabili.

Tuttavia VERONA e IL SUO TERRITORIO offrono la soluzione adatta per ogni tipo di condizione meteorologica.

Se il tempo è bello, beh, c'è l'imbarazzo della scelta: il centro storico, il lago di Garda, la Valpolicella, Gardaland... Non ci si annoia di sicuro.

Se il tempo è piovoso ci sono i numerosi musei cittadini, custodi di opere d'arte di assoluto pregio, anche se, come appassionato di fotografia, trovo che sotto la pioggia la città diventi ancora più bella e interessante!

Quindi non disperate: del tempo passato a Verona è sempre ben speso, momenti di qualità da conservare nella memoria!

Per questo motivo HOTEL MARTINI, HOTEL PICCOLO e GUESTHOUSE VERONA Vi aspettano al più presto! PRENOTATE SUBITO (al miglio prezzo) la vostra vacanza!



Read More
Scrivici